I testi riportati sono frammenti di varie opere, “Nigaalarmi” è un’invenzione, un fittizio libro dei morti che, tagliando e cucendo brani di varia provenienza geografica e temporale, attraversa il tema della morte mettendone in luce l’universale drammaticità.